E Johnny prese il fucile di Trumbo Dalton - Bookdealer | I tuoi librai a domicilio
1.333.382,42€  incassati dalle librerie indipendenti
1.333.382,42€  incassati dalle librerie indipendenti
Cerca un libro o una libreria

E Johnny prese il fucile

  • Autore: Trumbo Dalton
  • Editore: Bompiani
  • Isbn: 9788830102446
  • Categoria: Letterature straniere: testi
  • Traduttore: Graffi M.
  • Numero pagine: 240
  • Data di Uscita: 06/07/2022
  • Collana: Tascabili narrativa
13,00 €
Facile da trovare

Tab Article

Considerato il romanzo più sconvolgente sugli orrori della Prima guerra mondiale, E Johnny prese il fucile descrive, quasi materializza, la condizione di grande mutilato del soldato Joe: un uomo né morto né vivo, un sopravvissuto grazie ai progressi della chirurgia. Privo di arti e della possibilità di parlare, Joe sente che la mente è l'unico retaggio di umanità: e così nelle lunghissime ore di un tempo senza tempo rievoca il passato, le prime esperienze, l'amore, l'amicizia e la facilità con cui la guerra trascina gli uomini in una spirale di sofferenza e di morte. Pubblicato negli Stati Uniti nel 1939, alla vigilia del secondo conflitto mondiale, e insignito del National Book Award, E Johnny prese il fucile è un romanzo di pacifismo integrale diventato nel 1971 un film diretto dallo stesso Trumbo, tra i preferiti di François Truffaut. La voce di Joe, tutt'ora cristallina nella denuncia dell'inutilità della guerra - come scrive Goffredo Fofi nella Prefazione - è quella di un Lazzaro indomito e sarcastico: "Cantate cantate forte per me i vostri alleluia tutti i vostri alleluia per me perché io conosco la verità e voi no sciocchi. Sciocchi sciocchi sciocchi..." Un grande classico della letteratura anti-militarista americana, di grande attualità contro la stupidità della guerra dalla quale tutti, vincitori e vinti, escono sconfitti.

I librai consigliano anche